martedì 27 marzo 2018

Le mie Tea eggs per il Club del 27

Anche se il meteo sembra dire il contrario, è primavera e, da sempre, il simbolo della rinascita primaverile è rappresentato dall'uovo. E, quindi, non poteva esserci scelta migliore, per il Club del 27 di marzo, di un libro interamente dedicato a questo alimento: The Perfect Egg, di Teri Lyn Fisher e Jenny Park. Tante ricette, una più bella dell'altra, che hanno come ingrediente centrale proprio le uova. 
Io ne ho scelta una semplicissima, perché da tanto volevo provare a fare le uova craquelè e la versione proposta dal libro, così profumata, grazie all'inserimento di vari aromi, mi sembrava molto interessante.

TEA EGGS 12 uova

1 lt di acqua
1 bicchiere di salsa di soia*
50 g di tè Oolong in foglie
3 frutti di anice stellato
2 stecche di cannella
una buccia d’arancia, di almeno 8 cm larga e 2,5 lunga
10 g di zucchero
Portare l’acqua a bollore in una casseruola. Con un mestolo scanalato per evitarne la rottura, immergere delicatamente le uova in acqua. Portare nuovamente l’acqua a leggero bollore e cuocere le uova per 5 minuti. Rimuovere dal fuoco. Usando un mestolo, rimuovere le uova dall’acqua e tenere l’acqua da parte nella pentola stessa. Lasciar raffreddare le uova abbastanza da poter essere maneggiate. Col manico di un cucchiaio, colpire su tutta la superficie il guscio di ciascun uovo per formare delle crepe. Aggiungere all’acqua messa da parte la salsa di soia, la cannella, l’anice stellato,le zeste, il tè e lo zucchero e poi mescolare il tutto. Rimettere le uova nell’infuso, posizionare sul fuoco, riportare lentamente a bollore e cuocere per 10 minuti. Rimuovere dal fuoco e coprire la pentola, lasciando riposare le uova da 6 a 10 ore. Più le uova riposeranno, più deciso sarà il loro sapore. Toglierle dall’infuso. Queste uova possono essere servite calde oppure fredde. Ad ogni modo, vanno sbucciate subito prima di essere servite. Per servirle calde, metterne alcune (ancora col guscio) in un contenitore termico, ricoprire con dell’acqua bollente e chiudere la pentola. Lasciare lì le uova per 10 minuti, toglierle dall’acqua, pulirle e servirle. Quelle che avanzano, con tutto il guscio, possono essere conservate in frigorifero, ben chiuse in un contenitore ermetico.






10 commenti:

  1. Eccoti Mariella! Son contenta che abbia scelto anche tu questa ricetta, che secondo me ha il suo perché. Ti abbraccio. Da giocasorridimangia.

    RispondiElimina
  2. Potrebbe essere una bella idea (e senz'altro originale) anche per Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Più ne vedo e più mi convinco che devo farle anch'io ;-) Le tue sono riuscite benissimo.

    RispondiElimina
  4. Eccomi... ormai, sapevatelo, mi avete fatto venire la voglia di fare queste uova...troppo carine

    RispondiElimina
  5. Eccotiii! Mi ripeto, lo so... ma come si fa a non innamorarsene? Sino bellissime!

    RispondiElimina
  6. Eccoti finalmente il link funziona!!
    Hai scelto le uova che preferisco, mia figlia le chiama uova dinosauro.
    BELLE E BUONE!!
    Ciao Auguri di Buona Pasqua ;)

    RispondiElimina
  7. Sono bellissime! Ottima scelta :)
    Tanti auguri di Buona Pasqua

    RispondiElimina
  8. Queste uova sono veramente belle da mettere in tavola!

    RispondiElimina
  9. Ogni volta che le vedo mi convinco che sono proprio carine queste uova!

    RispondiElimina